I fichi secchi di Carmignano

figs-73763_640

Carmignano, in provincia di Prato, è la culla di uno dei prodotti tipici più gustosi della Toscana. Stiamo parlando dei fichi secchi di Carmignano, tradizionali fichi essiccati che dal 2001 vantano anche il presidio Slow Food.

figs-73763_640

Si hanno notizie di questa dolcezza tutta naturale fin dal 15° secolo, quando il mercante pratese Francesco Datini li cita fra i prodotti della città. Anche nel corso del ‘900, forse per merito dei numerosi italiani che migrarono negli Stati Uniti, i fichi secchi di Carmignano diventano un goloso prodotti di esportazione. Dopo un lungo periodo in cui caddero in disuso come specialità da esportare, da alcuni anni sono giustamente tornati alla ribalta.

dried-figs-617735_640

Ciò che contraddistingue questi fichi, oltre alla loro provenienza geografica, è ovviamente la lavorazione, grazie ad una tecnica che si ripete da secoli e che viene tutelata da un piccolo gruppo di agricoltori locali. In realtà, fin dal tempo degli Antichi Romani sappiamo che i legionari erano soliti consumare questo alimento, che con il suo alto contenuto calorico fornisce un mix di sali minerali, indispensabili per il nostro organismo, proteine, vitamine e fibre.

fichi1

Ottimi sia a fine pasto come dolce tutto naturale, i fichi secchi sono un valido alleato anche per gli sportivi, che possono trarre vantaggio dai benefici di questo meraviglioso frutto senza appesantirsi con ingredienti artificiali e coloranti, spesso presenti nei prodotti industriali.

 

 

Scopri i migliori piatti della tua regione:

 

 

Commenti (1)

Lascia una risposta

Or